sabato 15 marzo 2014

CRISI UKRAINA

La crisi in Ucraina: intervista Paolo Calzini

Le ripercussioni della crisi ucraina sui rapporti internazionali: Ue, Usa, Russia. I diversi approcci. Quale assetto potrebbe prodursi in caso di esito positivo del referendum secessionista che si terrà in Crimea domenica 16 marzo. La Russia si tiene la Crimea ma ha perso l'Ucraina, sempre più orientata verso l'Ue. Quali effetti avrà l'Accordo di Associazione con l'Ue ormai quasi certo. Le ristrutturazioni e le riforme inevitabili dello Stato ucraino, che la classe politica finora ha sempre trascurato o evitato.
Posta un commento