venerdì 28 marzo 2014

M5SvsM5S




Si trattasse di una regata di barche a vela si potrebbe davvero titolare "Strambata di Fausto Barosco". Perchè ha davvero del clamoroso la repentina svolta che l'ex candidato sindaco del M5S ha impresso al Movimento stellato pratese. Scegliendo di sostenere Mariangela Verdolini, candidata sindaco ufficiale dopo le votazioni on line, Barosco ed il suo Meet Up 134 chiudono la querelle polemica con "Prato Insieme a 5 Stelle" e si preparano alla lunga campagna elettorale (europee e amministrative).
E dire che proprio nelle ore precedenti la clamorosa inversione di rotta di Barosco qualcuno del suo gruppo s'era inventato su facebook la pagina"Io non voterò Mariangela Verdolini"! Dopo le "scie chimiche" il M5S metteva in campo pure le "scie polemiche". Adesso evidentemente stoppate dal nuovo contesto alla luce del "volemose bene"! 
Ma la sortita di Barosco e del suo gruppo non ha avuto gli esiti sperati. Poco fa con un post sulla pagina facebook del gruppo "Insieme per Prato a 5 Stelle" Riccardo Vergombello ha risposto "picche" alle avances dei baroschiani: "Al di la' delle diatribe interne condotte con una violenza a noi sconosciuta non vi siete mai chiesti del perche' vi fossero cosi pochi cittadini ai vari meetup? Non vi siete mai fermati a chiedervi perche alle comunarie di una città che aveva avuto 25.000 preferenze alle Politiche 2013 siate riusciti a raccogliere meno di 100 voti? La realta' e' che politicamente siete finiti!!! Avete calpestato tutti quelli che sono i principi del movimento ed avete quando possibile sfruttato informazioni personali per diffamare , spargere fango e boicottare!!! Ecco questo e' il vero punto, al di là di un perdono che non si nega nemmeno agli assassini, farvi tornare nel movimento attraverso il Prato Insieme a 5 stelle sarebbe la sconfitta per i cittadini che ci hanno dato fiducia, e ci porterebbe inevitabilmente alla sconfitta.... Lasciateci correre questa competizione da soli, prendetevi quella famosa pausa di riflessione che tante volte vi siete auspicati.... Dopo le amministrative ci sara' tempo per riflettere... Ora lasciateci lavorare in pace!!! Dopo tanti anni credo ce lo siamo proprio meritati!"
Abortita ancor prima di nascere tuttavia la strambata di Barosco non ha impedito che la polemica arrivasse anche a coinvolgere i parlamentari stellati. Roberto Fico, presidente della Commissione di Vigilanza sulla RAI TV, pare non abbia affatto gradito l'utilizzo della sua visita a Prato per un dibattito sulla televisione da parte del gruppo baroschiano nel video di promozione per le elezioni via web. Fico ha indirizzato ai due gruppi (ma con destinatari evidenti Fausto Barosco ed i suoi) una missiva di recriminazione per l'uso di parte della sua presenza a Prato nello scorso mese di ottobre. Intanto "Prato Insieme a 5 Stelle" punta ad un altro risultato positivo. Riccardo Vergombello, membro di quel gruppo, ha avanzato la sua candidatura per le elezioni europee. La proposta è stata ritenuta valida dallo staff di Beppe Grillo. Vergombello parteciperà, dunque, alle "europarlamentarie" che si terranno sul web con modalità stabilite da Beppe Grillo. Ove Vergombello raccogliesse sufficienti preferenze diventerebbe automaticamente uno dei 20 candidati ufficiali della lista del M5S per la Circoscrizione dell'Italia Centrale con buone possibilità d'elezione. Nel frattempo cominciano ad uscire anche i nominativi di alcuni candidati alle comunali del gruppo guidato dalla vincitrice delle "pratesarie" Mariangela Verdolini. Dopo la capolista Chiara Bartalini altri nomi conosciuti saranno candidati nella lista del M5S. Tra questi Rossella Pirillo, insegnante di Feldenkrais ed "antica" militante della sinistra extraparlamentare pratese. Con trascorse esperienze politiche, ma nella disciolta Margherita, anche il candidato Francesco Casamassima. Sempre al mondo dell'estrema sinistra (ma il gruppo "Prato Insieme a 5 Stelle" tiene a far sapere che loro non sono nè di destra e neppure di sinistra, ma oltre..) pare appartenere anche Emanuele Catarzi. Nel 2009 ricoprì il ruolo di portavoce e capolista (12 preferenze) della Lista "Per il Bene Comune" (che candidava anche Daniele Rovai, autore di un violento libello contro il NOP-Santo Stefano ed anche lui oggi assai vicino al M5S..) che aveva come candidata sindaco l'attrice casalese Maila Ermini. La regista-scrittrice della "Baracca", da parte sua, pare pronta a riscendere nell'ordalia cartacea con una nuova proposta di lista civica intitolata alla "Luna" (non sappiamo se piena, calante o crescente..) che avrebbe nell'ottimo Fulvio Silvestrini il suo candidato sindaco! 

Posta un commento