mercoledì 26 marzo 2014

MARIANGELA VERDOLINI: 7 DOMANDE=7 RISPOSTE

Sulla home page del blog è possibile votare il proprio partito (o lista) preferito! 


Sulla home page del blog è possibile votare il proprio partito (o lista) preferito! 

Comunque la pensiate il fatto nuovo e rilevante nella politica pratese di queste ore è la vittoria del candidato sindaco Mariangela Verdolini e del suo gruppo "Prato Insieme a 5 Stelle" nelle "pratesarie" indette dallo staff nazionale del Movimento grillino per risolvere l'annosa diatriba con il gruppo rivale. Vicenda che avrebbe impedito la presenza del simbolo del M5S sulle schede elettorali del 25 maggio. 
Noi ribadiamo tutte le nostre perplessità politiche sulla modalità tecnica (voto on line di tutti gli iscritti al portale di Beppe Grillo al 30 giugno 2013) scelta dallo staff (http://liberamenteprato.blogspot.it/2014/03/la-riffa-cinque-stelle-le-pratesarie.html). Perplessità che si sono addirittura rafforzate dopo l'esito del voto. Non solo non è dato sapere il numero dei voti per ognuno dei due gruppi. Ma non è neppure possibile conoscere nè il numero degli iscritti al blog di Grillo e neppure quanti di questi abbiano effettivamente esercitato questo loro diritto. Senza questi dati è davvero difficile giudicare democratica e trasparente questa modalità di scelta. Non resta che prendere atto che, tuttavia, il movimento che a febbraio 2013 conquistò anche in città il secondo posto nelle preferenze dei pratesi sarà presente anche alla prossima scadenza elettorale. 

Al candidato sindaco del M5S (primo estratto dalla speciale lotteria grillina...), Mariangela Verdolini, alla quale facciamo i nostri migliori auguri, abbiamo posto queste seguenti 7 domande. Di seguito le sue cortesi risposte. Grazie.  
     
1) Ti puoi presentare? Cosa t'ha convinta ad impegnarti nel M5S?  Avevi un'idea politica in precedenza? (per chi votavi?);

La mia esperienza nasce sul campo. La mia voglia di politica partecipata nasce dalla vita di tutti i giorni; sono una ex commerciante che ha vissuto sulla propria pelle le difficoltà di questa crisi economica che coinvolge tutti noi. 
Sono una mamma impegnata come tantissime donne a dividersi fra l'educazione dei figli, le difficoltà della vita e la voglia di pensare ad un futuro per noi e per loro.
Il M5S è la risposta naturale che ho trovato. Questo è un nuovo modo di fare politica, un modo che ribalta completamente le divisioni destra sinistra  che ci vedono bloccati in una sterile alternanza, dove i bisogni del cittadino diventano merce di scambio per accordi politici interni.

2) Quanto pensi d'aver influito nella vittoria del tuo gruppo?

Nel M5S non esistono leader, esiste il gruppo col suo lavoro collegiale. Alla nostra affermazione hanno contribuito tutti i componenti del nostro gruppo ed anche i cittadini che si sono fermati a parlare con noi e che ci hanno spronato e consigliato. 

3) Secondo te quali tue qualità hanno convinto i tuoi amici del gruppo a candidarti a sindaco?

Il candidato sindaco è solo un megafono per il gruppo che lo sostiene; ribadisco che da noi i personalismi non pagano. Quello che ha spinto il gruppo a determinarmi è stata la mia capacità di ascolto e il mio tentare sempre di essere il portavoce delle riflessioni di chi mi sostiene e lavora con me.

4) In caso arrivassi al ballottaggio cercheresti accordi con forze politiche rimaste escluse? E se non ce la facessi ad arrivare al ballottaggio daresti indicazione di voto per uno dei due rimasti in corsa?

Il M5S ha da sempre scelto la linea di correre da solo, proprio per mantenersi libero da ogni tipo servitù, di accordo e accordicchio con altre forze politiche, per avere la totale libertà di opinione ed azione, per cui fin da ora posso dire con estrema chiarezza che ad un eventuale ballottaggio che non ci trovasse protagonisti non daremo nessuna indicazione di voto.

5) Sei stata eletta sindaco di Prato: quali provvedimenti prenderesti nei primi 90 giorni?

Il Comune di Prato è una realtà complessa, densa di problematicità ma anche di risorse e, certamente, sono molte le cose da rivedere: le partecipate, il sistema amministrativo ed una revisione di quelle che sono le spese di gestione della macchina comunale. Non si può solo parlare in termini di 90 giorni, ma stiamo preparando un programma serio che toccherà tematiche forti e diverse fra loro rivolte alle problematiche reali dei cittadini; il che  comporterà un lavoro duro e determinato impossibile al momento da quantificare in linea temporale.

6) Presenterai, prima del voto, la squadra dei tuoi 8 assessori?

Certamente.

 7) Quanto pensi che sarà il budget del M5S per la campagna elettorale. Contribuirai con tue personali risorse?

Cercheremo di non sforare un budget di € 2500. Ovviamente parteciperò,  comunque ognuno contribuirà con le proprie possibilità in perfetto stile Movimento 5 Stelle.

Sulla home page del blog è possibile votare il proprio partito (o lista) preferito! 
Posta un commento