giovedì 10 aprile 2014

NO AEROPORTO! NO AREA METROPOLITANA!: CONVEGNO SEMICLANDESTINO DI FORZA ITALIA


Sulla home page del blog è possibile votare il proprio partito (o lista) preferito!

Si é svolto ieri pomeriggio nel Salone Consiliare del Comune di Prato l'annunciato "convegno" di Forza Italia sulla questione dell'aeroporto di Peretola e dell'area metropolitana. Presenti: il sindaco Roberto Cenni; il vicesindaco Goffredo Borchi; il vicecoordinatore di F.I. Alessandro Giugni; il presidente di EPP ing. Federico Mazzoni. Assente l'altro Mazzoni, il senatore Riccardo. Che pure quel convegno aveva convocato (che sia già passato in clandestinità?...). Assenti pure....i cittadini pratesi. Solo una trentina di persone, quasi tutti "addetti ai lavori" hanno preso posto nella semideserta sala maggiore di Palazzo Comunale. Non un belvedere e neppure un bel partire per quella che il sindaco Cenni ed il vicesindaco Borchi hanno definito come la più grande battaglia dei cieli dopo quella che nella seconda guerra mondiale vide protagonista Londra e la Gran Bretagna.
Se le "forze" d'opposizione che dovranno contrastare il progetto fiorentino sono quelle scese in campo ieri, Renzi, Nardella , ADF e tutta la filiera del partito dei favorevoli alla nuova pista fiorentina possono dormire tra due guanciali. Potranno allungare la pista fino a Piazza Duomo!
D'altra parte si capisce bene che il fronte pratese antiaeroporto sia così debole dalle parti del centrodestra. Lo stesso Cenni ha dato la posizione di capolista della sua civica ad un personaggio che come prima risposta ha fatto il classico "pesce in barile" di fronte ad una domanda su Peretola. Se neppure il capolista di Cenni è sicuro di dover fare battaglia contro Peretola è assai difficile che il sindaco ricandidato possa convincere molti altri cittadini normali. D'altronde il centrodestra pratese avrà un bel da fare a cercare di spiegare come e perchè non è riuscito a spostare sulle sue posizioni contrarie a Peretola nemmeno uno, dicasi uno, dei propri dirigenti regionali. Tutti schierati a favore della nuova Peretola e dunque al fianco di Matteo Renzi, Dario Nardella e Enrico Rossi. Anche per questa "trave" nell'occhio dello schieramento cenniano  ieri non c'è stata alcuna capacità di mobilitazione "popolare". La mancanza di una seria riflessione sulle mille contraddizioni del centrodestra cittadino (nell'eventuale ballottaggio NCD convergerà, probabilmente su Cenni..ma NCD è favorevole a Peretola..) e toscano depongono sul fatto che quella di ieri è stata soltanto una falsa partenza della campagna elettorale di Cenni e di Forza Italia. Propaganda a quattro mani ed ai quattro venti contando sull'effetto moltiplicatore della stampa "amica". Ma assoluta incapacità non soltanto di affrontare seriamente l'argomento ma anche di recepire e dilatare la parziale opposizione cittadina all'ampliamento di Peretola.
Ieri Forza Italia ha fatto un grazioso regalo agli amici dell'aeroporto fiorentino. Dimostrando, plasticamente, l'insussistenza della pretesa protesta popolare dei cittadini pratesi.
Posta un commento