venerdì 4 aprile 2014

ULTIMO CONSIGLIO


















N.B. Sulla home page del blog è possibile votare il proprio partito (o lista) preferito! 

E' andato "in onda" ieri l'ultimo (o penultimo?) consiglio comunale prima dello scioglimento ufficiale (10 aprile). La seduta è stata "movimentata" da una quindicina di abitanti di Via Leopardi che con cartelli e volantini intendevano mostrare la loro opposizione alla delibera che prevede la costruzione di un edificio con 5 appartamenti da destinare a genitori separati ed ai loro figli nel bel mezzo dell'unico giardino pubblico di quella via di Cafaggio.
Purtroppo per loro quattro consiglieri mancanti dai banchi dell'opposizione (i due del PD: Gianni Bianchi e Maria Grazia Ciambellotti oltre a Luciano Gestri e Riccardo Bini) hanno consentito alla ristretta maggioranza di ieri (19 su 21 presenti) di approvare la delibera (19 a 16). Per la maggioranza erano assenti Federico Lorusso ed Emilio Paradiso.
Un punto a favore del sindaco Cenni che aveva fortissimamente voluto che la delibera fosse comunque messa all'ordine del giorno nonostante il voto contrario in commissione espresso dal consigliere del NCD Carlo La Vigna. Il quale, in consiglio, complice un suo emendamento fatto proprio dall'intera maggioranza, ha poi votato a favore della delibera.
Tuttavia, se solo l'opposizione c'avesse creduto e/o avesse voluto, la delibera sarebbe stata bocciata. In effetti l'assenza di almeno uno dei due consiglieri della maggioranza era del tutto politica. Ovvero si voleva determinare la messa in minoranza dei cenniani. Creando un fatale incidente di percorso all'ultima curva della vita consiliare. 

N.B. Sulla home page del blog è possibile votare il proprio partito (o lista) preferito! 
Posta un commento