venerdì 30 maggio 2014

A PROPOSITO DI PREFERENZE

No, state tranquilli. Non ci avventureremo sull'infido terreno delle preferenze "fantasma". E neppure nella conta dei cugini e degli zii di cui manca il voto. Nemmanco sul funzionamento (o meno) della preferenza di genere. O sull'efficacia dei vari ticket donna-uomo che s'erano formati. Fino a prova del contrario diamo per corretti e buoni i dati ufficiosi forniti dal sito del Comune di Prato.
E dopo avere analizzato ieri (http://liberamenteprato.blogspot.it/2014/05/europee-e-comunali-risultati-e-sorprese.html), almeno da un'angolatura, i risultati del voto a sindaci e liste, vorremmo provare a ragionare sui vari "bottini" di preferenze che le liste ed i circa 700 candidati hanno raccolto complessivamente. Ecco il quadro generale dei risultati:

    LISTE                                                                 VOTI      PREFERENZE                    %

1..NUOVO CENTRO DESTRA...................... ......904              621                               68
2..M5S...................................................................8.277              702                                  8,5
3..UMANISTI..........................................................123                43                               35
4..LISTA CENNI..................................................8.809            2.633                              30
5..PRATO LIBERA E SICURA..........................3.241            1.414                               44
6..LEGA NORD...................................................1.097               168                               15
7..IO CAMBIO.....................................................  284               203                                71
8..LEGA PARADISO..........................................   176               116                                66
9..FRATELLI D'ITALIA....................................1.938               911                                47
10.ALLEANZA SOCIALE..................................   224               161                                72
11.UDC.................................................................  834                521                                62
12.FORZA ITALIA............................................ 9.114             4.859                               53
13.SEL................................................................ 2.267            1.772                                78
14.PD................................................................ 42.151          16.405                                39
15.IDV..............................................................      323               187                                58
16.SCELTA PER PRATO..............................       527               398                               75,5
17.FEDERAZIONE DELLA SINISTRA.....     1.047               317                               30
18.LISTA BIFFONI.......................................     5.682             4.084                              72
19.CITTA' PER NOI.....................................        533                517                              97
20.PRATO VIVA...........................................        384                  58                              15
21.INDIPENDENTI PER PRATO-FFD........       828               460                              56
22.CITTA' FORTE..........................................       442               314                              71
23. SCARICARE TUTTO TUTTI (1 E 2).....        845               240                              28            
                                                                             ----------     --------------                      -----------
                                                                             90.050          37.004                             41

Il significato di questi  numeri è del tutto evidente. Si può dire che la percentuale delle preferenze raccolte sul complesso dei voti ricevuti ci racconta dell'efficacia del simbolo e dei singoli candidati. 
Non a caso in fondo alla classifica delle preferenze espresse troviamo la lista del M5S con solo l'8,5% di voti di preferenza raccolti. A seguire Lega Nord e Prato Viva. Viceversa ad una maggiore percentuale di preferenze corrisponde il contributo che i singoli candidati hanno apportato alla lista. In testa a questa classifica troviamo la Lista Civica "La Città per Noi" con ben il 97% di voti di preferenza sul totale. E, a seguire, SEL col 78% e Scelta per Prato col 75,5%. Ma, naturalmente, in termini numerici assoluti è la Lista Civica "Con Matteo Biffoni per Prato" a farla da padrone col 72% di preferenze raccolte pari a 4.084 voti!    
Sotto la media generale del 41% si collocano: PD; STT; FdS;Lista Cenni; Prato Viva; Lega Nord; Umanisti, oltre naturalmente il M5S, fanalino di coda.
La classifica dei singoli candidati, costruita in base alla percentuale di preferenze (+ del 20%) sul totale dei voti della lista è la seguente:

1) GIANCARLO AUZZI (Alleanza Sociale)       97        60,25%
2) EMILIO PARADISO (Lega Toscana)            55        47,41%
3) ALDO MILONE (PLS)                                  638        45,12%
4) AURELIO DONZELLA (IDV)                        78        41,71%
5) PATRIZIA OVATTONI (Lega Nord)             57        33,93%
6) ALESSANDRO BONACCHI (FdS)                94        29,65%
7) FRANCESCO INNACO (IPP)                       133       28,91%
8) PERLA GIAGNONI (FdS)                               91       28,71%
9) FILIPPO BORETTI (UDC)                           140       26,87% 
10) CLARISSA PIERATTINI (Umanisti)            11       25,58%
11) COSIMO ZECCHI (FdI)                              228       25,03%
12) PIERO BARDAZZI (NCD)                           151       24,32%
13) PASQUALE PETRELLA (S.C.)                    89        22,36%
14) RITA PIERI (F.I.)                                       1.045       21,51%
15) GIORGIO SILLI (F.I.)                               1.032       21,24%
16) ANTONIO LONGO (Lista CENNI)             546       20,74%
17) GIACINTO GELLI (Città Forte)                   65       20,70%
18) ROBERTO CAVERNI (UDC)                      107       20,54%    
I primi cinque sono dei veri e propri one man (and woman) party, giacchè decisivo nel risultato della loro lista, seppure modesto, è il loro apporto personale. Come si vede il solo "grande" partito che con due candidati appare nella classifica è Forza Italia con il risultato eccezionale (sono primi e secondi nella graduatoria assoluta dei preferiti...) di Rita Pieri e Giorgio Silli. Forse l'unico ticket, ovvero la novità di queste elezioni comunali, ad aver seriamente funzionato.
Tutti gli altri partiti che hanno conseguito + di un seggio hanno avuto una distribuzione assai ripartita delle preferenze. Segno che ogni candidato ha funzionato come portatore di voti alla lista. Nella lista del PD il più votato dei candidati ha distanziato l'ultimo degli eletti di non più del 3% delle preferenze. Viceversa in Forza Italia tra la prima eletta e l'ultimo vi sono ben 14 punti di scarto. Nella lista civica "Con Matteo Biffoni   
per Prato" la differenza tra il primo dei due eletti ed il terzo arrivato è, anche qui, di solo circa il 3%! A significare che il risultato è stata conquistato con il contributo di tutti i candidati.
Attenzione! Riceviamo adesso una testimonianza di un militante della lista Biffoni che, almeno in parte, può spiegare quel che è successo a qualche centinaio di preferenza considerate nulle alla lista civica "Con Matteo Biffoni per Prato". Ovvio che se la testimonianza dovesse essere confermata anche da altri si porrebbe un grave problema politico di rapporti tra la lista civica di Biffoni e parte della dirigenza del PD. Ecco quel che sostiene il testimone:

"Ciao, buongiorno. Io sono stato scrutatore alla sezione 136, e nonostante nel nostro seggio non si siano verificati grossi problemi, sono stato testimone delle preferenze annullate. Ti copio il testo della mail che ho mandato al Tirreno:"Salve, vi scrivo in quanto ho fatto lo scrutatore nella sezione 136, alle scuole Borgonuovo per riferirvi qualche particolare aggiuntivo e penso utile a spiegare molti casi di preferenze annullate. Nel caso specifico, si dà il caso che io, oltre a svolgere con imparzialità e dedizione il compito di scrutatore, fossi anche un sostenitore della Lista Civica Con Matteo Biffoni Per Prato. Ebbene, si dà il caso che siamo stati costretti ad annullare almeno 8 preferenze per la lista civica perché era stato barrato il simbolo del PD e scritto accanto il cognome di uno della lista civica. Ad essere onesti è successo, in misura minore anche con il centrodestra, in quanto abbiamo dovuto annullare 2 preferenze sia a Silli che alla Pieri perché erano stati scritti nel riquadro della lista Prato Con Cenni ed era stato sbarrato il riquadro di tale lista. Ora, non so se per quanto riguarda il centrodestra siano dei semplici errori o c'è altro dietro. Posso dire con assoluta certezza, che le preferenze annullate a candidati della Lista Con Matteo Biffoni Per Prato non sono frutto esclusivamente di errori. Infatti, tale lista era vista male da alcuni esponenti del PD ed alcuni di loro si sono comportati in modo scorretto. Per loro, la Lista doveva andare bene ma non troppo. In particolare qualche giorno prima delle elezioni, sono stato chiamato dal segretario del circolo PD di Borgonuovo, candidato al consiglio comunale col PD che, sapendo della mia volontà di votare per la lista civica e dare la preferenza a 2 candidati di tale lista, ha cercato di dissuadermi invitandomi a mettere la croce sul simbolo del PD e poi mettere il nome dei candidati della lista civica così, testuali parole "dai il voto al PD, ma anche ai tuoi candidati della lista civica, è il voto disgiunto". Io ovviamente, avendo studiato per fare lo scrutatore, gli ho detto che così sarebbe stata annullata la preferenza. Ma chissà a quanti ha detto la stessa cosa e questi gli hanno dato retta. Inoltre ho parlato con diversi candidati della lista civica che mi hanno riferito che in tutti i seggi è successo la stessa cosa. Il candidato Giacomo Paci mi ha detto che nel seggio dove era lui, ne ha viste annullate così solo quelle col suo nome sopra 25. Idem mi hanno detto Giaquinta, El Aoufy, Zejnati, Mannini, Edy Pacini. Ergo mi pare evidente che in tal caso la colpa non è dei componenti dei seggi, ma un comportamento scorretto a priori da parte di alcuni del PD. Mi pare evidente che è stato mandato un ordine di dire a più gente possibile di fare così, in modo da prendere tutti i voti che se no sarebbero andati alla lista civica, e annullare la preferenza per i candidati della civica. Infine mi è stato riferito che in alcuni seggi alcune preferenze sono state annullate solo per un errore nella scrittura dei nomi e ciò, se fosse vero, sarebbe grave perché va contro il regolamento. In quest ultimo caso la colpa sarebbe sia dei componenti dei seggi, sia anche di rappresentanti di lista che non hanno svolto il loro compito a dovere. Mettendomi a disposizione per ulteriori spiegazioni, sperando di essere stato sufficientemente chiaro e chiedendo che, nel caso pubblicaste queste informazioni, il mio nome non venga pubblicato, Cordiali saluti,..............." 

Posta un commento