sabato 5 luglio 2014

ADESSO PRATO: SI RICOMINCIA





Mentre nel campo del centrodestra tutto tace (dal 25 maggio ci sono state una minuscola assemblea, un'apertura di sede, un'interrogazione sulla riapertura di una strada per Cerreto...) e si è ancora sostanzialmente impegnati nell'elaborazione del lutto dopo la brutta sconfitta alle comunali, c'è gran fermento in questo periodo postelettorale dalle parti del Partito Democratico e dintorni.
Dopo la costituzione, l'altra settimana, del Centro Studi Prato 2.0 giovedì sera è stata la volta della ripresa d'attività di "Adesso Prato", associazione d'area renziana che raccoglie tutti i simpatizzanti pratesi dei vari Comitati sorti in città nel nome dell'attuale presidente del Consiglio e segretario democrat. Al Circolo di Coiano si sono ritrovati in buon numero (oltre 50 presenti) per ascoltare la relazione del coordinatore dell'associazione e neo consigliere comunale Filippo De Rienzo.
Assente il sindaco Matteo Biffoni (che pure aveva promesso d'intervenire...) che è ancora il Presidente dell'associazione. Pare fosse a presenziare la presentazione delle nuove maglie dell'amatissima AC Prato 1908. Ubi maior, minor cessat! Presente, ma assai silente, il vicesindaco Simone Faggi. Nessun altro membro della Giunta s'è fatto vedere. Neppure il segretario del PD, Gabriele Bosi, ha ritenuto opportuno onorare la riunione con la sua presenza. Presenti invece, in buon numero, dirigenti ed aderenti a Prato 2.0.
Questa nuova associazione è stata un pò il convitato di pietra dell'incontro. A diversi "renziani" della prim'ora non è ancora chiaro il significato di quell'operazione. E neppure la complementarietà con "Adesso Prato" ovvero con il Partito Democratico. Ma la notizia vera è che "Adesso Prato" intende anch'essa darsi un'ossatura ufficiale con tanto di Statuto, adesioni, organismi dirigenti. Si tratta, in pratica, del riavvio dell'esperienza "renziana" a Prato. Questa componente, che si era praticamente liquefatta al momento dell'accordo per l'elezione di Gabriele Bosi a segretario unitario del partito, tornerà a rivendicare un suo ruolo propositivo all'interno dei democrats cittadini. Alla prossima puntata gli adempimenti burocratici e la nomina di nuovo presidente e nuovo coordinatore.
Qualche malizioso commentatore osserva che sia Prato 2.0 che Adesso Prato appaiono il tentativo di rivincita di alcuni dirigenti che non hanno ottenuto la visibilità (leggi nomina in Giunta..) agognata. Solo il tempo potrà dirci se hanno visto giusto.
Posta un commento