mercoledì 14 gennaio 2015

MARILENA GARNIER: METASTASIO, DIRETTORI E CONTRIBUTI


Con due proprie delibere la Giunta Comunale ha effettuato, il 19 ed il 23 dicembre, due prelievi dal Fondo di Riserva per una somma complessiva di euro 345.710.
In particolare la Giunta ha destinato 200.000 euro al Teatro Metastasio quale ulteriore contributo comunale per il 2014. Un altro contributo di 47.000 euro è stato invece disposto a favore del Centro di Scienze Naturali. Circa 100.000 euro, infine, sono stati necessari per coprire un debito fuori bilancio derivante da spese per risarcimento danni in relazione, pare, alla vicenda delle insegnanti precarie vincitrici di un ricorso al TAR.
Considerando che il Fondo di Riserva aveva una dotazione di 991.000 euro con i due atti la Giunta ne ha utilizzato più di un terzo per queste operazioni. Difficile comprendere come almeno i contributi decisi, per circa 250.000 euro, siano da considerarsi imprevedibili, straordinari ed urgenti o considerare quali danni ne avrebbe ricavato il Comune di Prato se non fossero stati concessi. 250.000 euro, tra l'altro, rappresentano la metà della cifra che la Giunta ha stabilito di restituire ai cittadini in ragione del surplus incassato con la TASI.
I due atti della Giunta sono stati comunque oggetto di due interrogazioni presentate dalla consigliera comunale della Lista Civica Biffoni, Marilena Garnier.
Che appunta la sua attenzione specialmente sui 200.000 euro destinati al Metastasio.
Alla Garnier non era sfuggito, infatti, che lo stesso Teatro non aveva esitato, pur con le difficoltà di Bilancio che il nuovo e straordinario stanziamento comunale evidenzia, ad aumentare, per il 2015, i compensi per i due direttori del Metastasio. Lo stipendio del Direttore generale passa, infatti, da 88.000 a 110.000 euro. Il contratto dell'attuale D.G. scade il 31.08.2015. Quello del Direttore organizzativo da 75.000 a 95.000 euro/anno. Il contratto dell'attuale D.O. scade domani, 15.01.2015. Dunque per i due direttori il Teatro Metastasio spenderà quest'anno 205.000 euro. Ovvero circa il 26% in più di quanto i due direttori percepivano nel 2014. 205.000 euro che, forse per puro caso, è la somma che il Comune di Prato ha inteso elargire in più alla vigilia di Natale 2014.
Naturale, dunque, che Garnier chieda chiarimenti ed informazioni ulteriori.
Non è davvero un bel vedere, per i cittadini, constatare che un ente pubblico, pur in dichiarate difficoltà economiche, non esita a compensare con una cifra di un quarto superiore alla precedente due propri dirigenti.










Posta un commento