mercoledì 12 ottobre 2016

REPERTI ETRUSCHI A ROCCA STROZZI? SI!




Non troviamo alcunchè di sconveniente se nel Museo Etrusco di Rocca Strozzi a Campi Bisenzio confluiranno anche gli importanti reperti archeologici rinvenuti in quel di Prato. Come la famosa kylix di Douris (foto). D'altra parte la città etrusca di Gonfienti è situata (forse per la maggior parte) anche nel Comune di Campi. Cosicchè la restaurata Rocca Strozzi appare una più che degna location per l'allestimento anche dei reperti gonfientini.
Certo, anche se la vicinanza è notevole, rimane la sensazione di un vuoto a Prato.
Tuttavia siamo quasi certi che nella nostra città non si sarebbe potuto allestire un Museo Etrusco in un ambiente così prestigioso come la Rocca Strozzi.
D'altra parte è cosa nota da tempo che la Soprintendenza chiese per prima a Prato se avesse il modo di individuare un plesso ove raccogliere in forma museale i reperti etruschi. 
Per qualche tempo il Comune di Prato pensò ad una piccola porzione della Villa Niccolini, proprio adiacente le aree archeologiche, quale possibile sede del Museo. Ma oltre alle parole non se ne fece niente. Ecco che spuntò allora la proposta degli amministratori di Campi Bisenzio di sfruttare la ristrutturanda Rocca Strozzi quale sede del Museo. E, giustamente e correttamente, la Soprintendenza fiorentina dette il proprio benestare all'operazione. D'altra parte o Rocca Strozzi o niente. W Rocca Strozzi. Anche se situata in Comune di Campi. D'altronde il mondo, neanche quello pratese, nn finisce al Rosi o a Capalle. 
E a Prato? Nella nostra città occorre concentrarsi, se lo si vorrà fare, sulla valorizzazione del core business etrusco: gli scavi, le grandi ville (quella già portata alla luce e quelle ancora sottoterra..), gli eventuali altri ritrovamenti dei resti della Gonfienti etrusca. Pensando, perchè no, anche alla ricostruzione virtuale  degli ambienti e della città. Affinchè valga la pena, per il turista, visitare prima il sito archeologico e poi recarsi a Rocca Strozzi per ammirare i reperti rinvenuti.


Posta un commento