lunedì 5 dicembre 2016

PERETOLA AL V.I.A.


Dopo tanto aspettare è giunta finalmente venerdì sera la fatidica Valutazione dell'Impatto Ambientale (V.I.A.) da parte del Ministero dell'Ambiente. La VIA è positiva. La nuova pista parallela dell'aeroporto Vespucci potrà essere costruita. Naturalmente il documento contiene anche alcune prescrizioni (di cui al momento ignoriamo il carattere, ma largamente attese..) che dovranno trovare puntuale realizzazione sia nel progetto definitivo che nella concreta costruzione della pista. Sono sicuramente prescrizioni adatte a minimizzare l'impatto ambientale dell'opera nelle sue parti più controverse (sistemazione del reticolo idrico compreso il Fosso Reale, convivenza col Polo Scientifico di Sesto Fiorentino, sorvolo degli abitati...).
Tuttavia ormai il dado è tratto. La pista necessaria per l'ammodernamento funzionale dell'aeroporto fiorentino è sulla rampa di lancio. Giacchè il VIA ministeriale supera pure le difficoltà frapposte qualche settimana fa da una sentenza del TAR Toscana.
Sono pure destinate a terminare le tante contestazioni di enti e comitati schieratisi da tempo contro la nuova pista. Tant'è che non resta loro che sperare (ma sarà una speranza vana) che le prescrizioni del Ministero dell'Ambiente siano così tante e così qualitativamente rilevanti da indurre la gestione del Vespucci a rinunciare ai propri propositi!
Adesso la palla è direttamente nelle mani di Aeroporti Toscani, la società che gestisce sia Firenze che Pisa.
Ci aspetteremmo un deciso rush finale su progetto esecutivo ed effettivo inizio dei lavori. Troppi, tanti anni sono passati dalla decisione di realizzare la nuova infrastruttura che ogni nuovo tentennio non sarebbe affatto comprensibile. Firenze, Prato, Pistoia, ma tutta la Toscana centrale ha urgente bisogno della nuova pista. Per terminare quel progetto di mobilità aerea toscana che sicuramente darà un nuovo impulso ad attività economiche, turistiche e congressuali di tutto quel vasto e popoloso comprensorio servito dallo scalo di Peretola.
Posta un commento