lunedì 27 marzo 2017

BUFO BUFO



Può darsi che a leggere questa notizia a qualcuno compaia un beffardo sorriso sulle labbra. Ed in effetti sia l'oggetto che il nome possono indurre le persone a pensare che operazioni di questo genere non hanno senso. Stiamo parlando dell'appello lanciato dal WWF per la ricerca di volontari da impegnare nella salvaguardia di una specie di rospo scientificamente identificata come "bufo bufo".
Questi innocui ma utilissimi animaletti vengono schiacciati a decine nel tentativo di attraversare strade trafficate alla ricerca di un loro habitat particolare. Cosicchè l'associazione ambientalista è mobilitata per cercare di salvarne il più possibile aiutando rane e rospi a passare da un posto ad un altro senza essere fatti fuori dalle gomme di un auto o di un camion. 
In alcune zone della Toscana e d'Italia si sono costruiti addirittura dei tunnel sotto le strade per favorire l'attraversamento sicuro di questi anfibi. Dov'è impossibile farlo occorrono volontari che verso sera impieghino qualche ora del loro tempo a salvare i "bufo bufo". E' la primavera il tempo che li vede protagonisti. Questi animaletti passano in letargo tutto l'inverno e si rimettono in movimento con l'arrivo del tempo buono. Cercano stagni dove riprodursi e vivere. La presenza di rane e rospi è indice di un ambiente ancora sano o comunque non totalmente compromesso. E se l'ambiente è buono per loro potete star certi che è buono anche per gli umani che vi abitano. Anche per questo è opportuno aiutare rospi e rane a sopravvivere. Se vivono loro vivremo (meglio) anche noi.
Dunque c'è poco da sorridere! E molto da fare.  

Posta un commento