domenica 5 marzo 2017

PERETOLA A 5 STELLE


Dunque, e ancora una volta, il M5S di Firenze e Prato si schiera contro il progettato ampliamento dell'aeroporto di Peretola. Nonostante che il master plan della società Toscana Aeroporti abbia ricevuto, dopo un esame ben approfondito durato più di un anno, il VIA da parte degli uffici romani del Ministero dell'Ambiente, i grillini restano fermi sulle loro posizioni: quell'aeroporto non s'ha da fare!
Adesso l'ostacolo più grande che vedono è il sorvolo, in atterraggio, della Ditta Toscochimica (sottoposta alla direttiva Seveso..). Ma, non contenti, ricordano i tanti disagi che i residenti a Peretola, Brozzi, Quaracchi, sopportano, da anni, a causa dell'aeroporto fiorentino.
Non gli importa niente di sapere che proprio il nuovo assetto aeroportuale di Peretola metterebbe fine a questi sacrifici. 
Giacchè sia le rotte di decollo che di atterraggio avverrebbero in direzioni del tutto diverse e che non hanno significativi agglomerati urbani da sorvolare. 
Adesso, per dichiarare ad oltranza il loro NOPeretola, hanno scovato la pericolosità della Toscochimica. Come se la VIA romana non avesse tenuto di conto di questo problema.
Non c'è assolutamente niente di male a continuare a dichiararsi contrari alla nuova pista peretolina. Non sono i soli a farlo. Basterebbe che le argomentazioni mantenessero una dignità oppositiva che questa non possiede assolutamente. 
Specialmente se messa in relazione alle novità positive che la nuova direzione della pista contiene.
Ma tant'è pur di continuare nella loro campagna contraria a Peretola se ne inventano di tutti i colori. Anche che le disposizioni contenute nella VIA di Enac sarebbero così pesanti da non poter più consentire il progetto di nuova pista. Confondendo le loro aspettative con la realtà!!
Posta un commento