venerdì 17 marzo 2017

PIAZZA SAN FRANCESCO


Con l'operazione portata a termine in Piazza delle Carceri, nuovo lastricato in pietra e chiusura ermetica al traffico ed ai parcheggi delle auto, rimane adesso solo la metà di Piazza San Francesco ad essere accessibile (da Via Modesti) agli stalli dei veicoli. A cinquanta metri dalle Carceri ed a cento metri da piazza del Comune e dunque proprio nel cuore della città, la sosta delle auto in quella porzione di San Francesco appare come un evidente anacronismo. Chiusa su tutti i lati alla libera circolazione delle auto la Piazza non svolge più alcuna funzione se non quella di parcheggio avanzatissimo nel centro storico.    
Probabilmente è venuta l'ora di restituire anche la Piazza San Francesco ad un esclusivo uso pedonale.
L'assessore alla mobilità dovrebbe avere quel minimo di coraggio necessario a gestire l'operazione. La pedonalizzazione di Piazza San Francesco concluderebbe razionalmente l'intero progetto di chiusura del centro storico al traffico veicolare.
Non ha infatti alcun senso per la mobilità lasciare aperta al parcheggio quella metà di San Francesco. Anche in considerazione che per i più pigri esiste sempre la possibilità di arrivare con l'auto al parcheggio privato dei frati, peraltro ancora a buon mercato (per un'ora di sosta si spende solo 1 euro e 40 centesimi ed il parcheggio è pure controllato...).
Se le auto restassero off limits da San Francesco tutto il centro storico ne trarrebbe beneficio. In termini di omogeneità rispetto alle altre piazze già chiuse e come continuità urbanistica dello stesso centro.
Forza e coraggio allora caro assessore Alessi. Ci faccia questo regalo. Pedonalizzi tutta Piazza San Francesco. E se volesse farci un dono ancora più bello e le rimanesse un tantino di coraggio si dia da fare per ripristinare l'antico e glorioso nome della Piazza: Piazza XX Settembre! 
Posta un commento