lunedì 29 maggio 2017

BIFFONI: ZERO TITOLI


Facendo il bilancio dei suoi primi mille giorni di governo Matteo Biffoni si è lanciato anche nelle previsioni di quello che farà nei prossimi 700: niente!! Il nulla assoluto!. Così che lo stesso sindaco non è neppure in grado, probabilmente per mancanza di risultati, di annunciare la sua ricandidatura per il 2019. "La politica va veloce" sentenzia Biffoni. E dunque non è assolutamente detto che sia ancora lui il candidato del centrosinistra nel 2019. Anche perchè nel 2018 ci saranno le elezioni politiche. Ed una cadrega romana, peraltro già ampiamente assaggiata da Biffoni (...anche se prematuramente scomparsa), fa ancora gola all'attuale primo cittadino. L'interesse biffoniano potrebbe facilmente sposarsi con l'interesse di chi, viceversa, all'interno del PD, è sedotto dalla pazza voglia di sedersi sulla poltrona più ambita del Palazzo Comunale. E con questo trovando una perfetta quadra di ambizioni e volontà! 
Se la politica va veloce, come dice il sindaco, vanno invece lentissimi i programmi del suo governo. Tanto lenti che in sostanza di questa prima sindacatura niente di concreto non solo non vedrà la luce ma neppure sarà cantierizzato. Sottopasso del Soccorso, parco centrale dell'ex ospedale, Bisenzio ecc. ecc.. tutti rimandati a dopo il 2019. Al Biffoni 2 (o a chi per lui). Non un grande risultato specialmente per chi, come Biffoni, intendeva fare di Prato una città dal respiro europeo.  
Invece anche stavolta ci dobbiamo accontentare di una città ai margini della provincialità, quasi immobile, come imbalsamata dalle sue molte contraddizioni!
Di questo stallo deve cominciare ad esserne consapevole anche buona parte dell'elettorato. In qualsiasi rilevazione demoscopica, infatti, i cittadini pratesi si pronunciano con clamorose bocciature dell'operato di questa amministrazione. Solo l'assoluta inconsistenza dell'opposizione (sia sul versante centrodestra che su quello grillino..) può ancora far sperare la sinistra in una riconquista del Comune tra due anni!
  
Posta un commento