mercoledì 17 maggio 2017

INTERNET SUPERVELOCE


La notizia è che Prato sarà una delle 5 città italiane chiamate a sperimentare la nuova tecnologia 5G. Ovvero l'internet super-iper-veloce. L'internet che ogni utente desidera. Schiacci un tasto e zac, ancora prima di averlo rilasciato, t'appare la pagina cercata....Che bello!! A questa scelta della nostra città come chaperon del 5G non deve essere stata estranea la figura del sottosegretario Antonello Giacomelli, che è il responsabile politico dell'intero progetto 5G. E perchè mai Giacomelli non avrebbe dovuto scegliere, tra le altre, la propria città? Ovvero il posto in assoluto che conosce meglio in tutto il Paese. Ci pare che la polemica per questa scelta sia proprio infondata.  
Prato, anche per la particolare composizione sociale della sua comunità, si presta bene a questa sperimentazione avanzata. 
Sperimentazione avanzata certo ma anche paradossale. Prato, da molti punti di vista, è una città immobile! Che guarda al suo passato più che al suo futuro! Futuro che, oggi, è anche difficile da immaginare. Una città, pertanto, difficile da collegare con la presenza di magnifiche invenzioni digitali. 
Le quali avrebbero bisogno, almeno nell'immaginario collettivo, di comunità assai dinamiche e scevre da sentimenti passatisti. Tutte cose che al momento a Prato non vi sono!
Ma forse è anche per questo che la città è stata selezionata.

Per vedere l'effetto che riesce a fare anche in una città non immediatamente portata all'innovazione ed alla modernità l'introduzione delle nuove rivoluzioni e risoluzioni digitali!!  
Quanto al fatto che queste innovazioni siano a disposizione immediatamente dell'utenza privata non sapremmo dire. Anche se, ovviamente, sarebbe del tutto auspicabile!!

Posta un commento